Energy Globe Award per Venezia e la sua “Energia dalle Onde”

Venezia  ha aderito al “Patto dei Sindaci”, iniziativa europea che si propone di migliorare la qualità dell’aria in città diminuendo le emissioni di CO2 del 20% entro il 2020 attraverso l’attuazione di diversi progetti sulle cosidette “energie pulite”.

Per realizzare quest’obiettivo, tra le diverse iniziative, si è pensato a un progetto che mirasse a ottenere il 20% dell’energia da fonti rinnovabili, in particolare dal movimento del moto ondoso.

Il progetto “Energia dalle onde”

Il Comune ha affidato l’incarico di ottenere energia pulita ad Agire, l’Agenzia Veneziana per l’Energia che, avvalendosi del supporto di privati, è riuscita a realizzare tre prototipi galleggianti da installare in mare.

Uno di essi, Giant, è stato posizionato nel Canale della Giudecca, vicino all’imbarcadero di San Basilio e per un anno sarà monitorato per verificare la resistenza dei componenti alla forza e all’erosione del mare, quindi si passerà all’installazione definitiva.

Il Giant, il cui nome è l’acronimo di Generatore Integrato Autonomo Non Tradizionale, è composto da una boa galleggiante che è ancorata al fondo e il moto delle onde (ne giunge una ogni 5 secondi) produce energia cinetica che la fa ondeggiare.

Grazie a un particolare generatore, definito appunto Non Tradizionale, l’energia cinetica viene trasformata in energia elettrica. Sostanzialmente il principio è lo stesso che fa funzionare gli aerogeneratori dell’eolico, ma l’impatto ambientale è minimo e non si hanno emissioni di rumori di alcun tipo.

L’Energy Globe Award per Venezia

Un progetto come “Energia dalle onde”, diverso da tutti gli altri impianti del genere che si stanno sperimentando nel mondo, non poteva non attrarre l’attenzione dell’Energy Globe, l’ente internazionale che promuove le iniziative per ottimizzare l’efficienza energetica e per produrre energia pulita da fonti rinnovabili.

Così la Commissione, dopo aver esaminato un migliaio di progetti elaborati da 190 paesi, ha deciso di assegnare proprio ad Agire, l’Agenzia Veneziana, l’Energy Globe Award per la sua sperimentazione di Giant.

Si tratta di un riconoscimento prestigioso, ma soprattutto di un enorme passo avanti nella ricerca di fonti alternative: il progetto lagunare, senza alterare flora e fauna marina, è in grado di fornire energia per un tempo illimitato sfruttando semplicemente il movimento delle onde.

I costi comprendono le sole spese di installazione e c’è da giurarci che tra qualche anno a Venezia si pagheranno le migliori tariffe di energia elettrica, visto il costo zero del “combustibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *